Tempo di lettura stimato: 3 Minuti

Il tuorlo d’uovo, o più comunemente conosciuto come il “rosso” d’uovo, è talvolta al centro di numerosi dibattiti, in quanto, come dichiara qualcuno, fa male alla salute

In questa breve “chiacchierata” cercheremo di capire i benefici del tuorlo d’uovo, i valori nutrizionali, e non meno importante le controindicazioni

Come viene definito il tuorlo d’uovo? 

Cominciamo col dire che l’uovo viene utilizzato in cucina per la preparazione di numerose ricette sia dolci che salate. 

Il tuorlo d’uovo, così come l’albume, è una delle parti principali che compongono l’uovo. 

Si presenta, il tuorlo, come un liquido di consistenza densa, giallo arancio, chiamato volgarmente il rosso dell’uovo.

Il tuorlo d’uovo deve il suo colore dal modo in cui la gallina è stata alimentata.

Infine, il tuorlo galleggia nell’albume a causa della presenza dei calazi: filamenti di proteine visibili ad occhio nudo. 

I valori nutrizionali del tuorlo 

Il tuorlo d’uovo, solitamente ha un peso di 18 grammi circa e una quantità di 58-60 calorie, costituito in gran parte da acqua. 

Sono presenti i grassi monoinsaturi, saturi e polinsaturi che servono essenzialmente per il nutrimento.  

Possiamo trovare, inoltre, carboidrati, circa il 4% e una quantità considerevole di proteine, circa il 16-17%. 

Queste ultime, le proteine, contengono aminoacidi essenziali, lipoproteine, e pseudo globuline. 

valori nutrizionali di un tuorlo d’uovo, dipendono principalmente dalla grandezza: 

100 gr di tuorlo apportano circa 323 calorie (4,2% carboidrati, 21,7% proteine, 74,5% grassi). 

Proteine: 15,87 g; 

Carboidrati: 3,60 g; 

Zuccheri: 0,57  g; 

Grassi: 26,56 g; 

Saturi: 9,552 g; 

Monoinsaturi: 11,739 g; 

Polinsaturi: 4,205 g; 

Colesterolo: 1086 mg; 

Sodio: 49 mg. 

Le nove proprietà benefiche del tuorlo 

Appurato i valori nutrizionali del tuorlo d’uovo che, come possiamo affermare, non sono da trascurare, non ci resta che elencare i benefici e le proprietà di tale alimento. 

Vitamine del gruppo A; 

Vitamina B1; 

Vitamina B2, D, E;

Niacina o vitamina PP; 

Fosforo; 

Ferro; 

Proteine al 16%; 

Carboidrati al 3%. 

Continuando, possiamo aggiungere che, dato l’elevato valore nutrizionale, è importante sapere che il consumo moderato apporta innumerevoli benefici all’organismo, tra cui possiamo annoverare: 

  • La presenza di vitamine e sali minerali, rendono il tuorlo d’uovo utile per unghie e capelli
  • È utile per lo sviluppo del sistema scheletrico grazie alla concentrazione di vitamina E e calcio. 
  • È un’ottima fonte di ferro, difatti, può essere utilizzato come rimedio naturale da coloro che soffrono di anemia. 
  • Fonte di colina o vitamina J, utile per proteggere il fegato e tenere sotto controllo il grasso nelle arterie. 
  • Il tuorlo d’uovo protegge lo sviluppo del sistema nervoso e favorisce il rafforzamento di memoria grazie alla presenza di vitamine del gruppo A. 
  • Risulta essere utile, (ma questa informazione prendetela con le pinze) grazie alla presenza di colina, per contrastare depressione, perdite di memoria, Alzheimer e alcune forme di demenza
  • Il tuorlo d’uovo è utilizzato dagli atleti e sportivi per diminuire il senso di fatica durante l’attività fisica. 
  • Così come l’albume, il tuorlo d’uovo risulta essere utile per favorire l’ipertrofia muscolare, anche grazie alla presenza della vitamina B. 
  • Grazie alla presenza di nutrienti e vitamine, il tuorlo d’uovo può essere utilizzato per preparare alcune maschere per capelli e viso

Al contrario di come crede qualcuno le uova non fanno male, anzi, se consumate con moderazione apportano più benefici di quanto si credi. 

Continuando, aggiungiamo che recenti studi e i nutrizionisti, consigliano di consumare il tuorlo d’uovo due volte a settimana, quindi circa 2 uova per evitare le controindicazioni. 

Infine, possiamo dire che, sarebbe davvero un peccato non introdurre il consumo del tuorlo nell’alimentazione o dieta, ma come per ogni alimento bisogna prestare la giusta attenzione. 

Controindicazioni e assunzioni 

Come detto poco fa, a livello alimentare, gli specialisti consigliano l’assunzione di massimo 2 uova intere alla settimana per evitare di andare in contro a controindicazioni

Come prima controindicazione, possiamo dire che il tuorlo d’uovo presenta un contenuto di colesterolo pari 194-195 mg, oltre la metà della dose giornaliera raccomandata. 

Con ciò però, non voglio assolutamente dire che chi soffre di colesterolo o ipercolesterolemia non debba consumare il tuorlo, ma farebbe bene a moderare il consumo. 

In secondo luogo, il tuorlo d’uovo, ma in generale l’uovo è controindicato a chi soffre di calcolosi biliare

Infine, le uova non vanno consumate in caso di allergia

Per qualsiasi dubbio a riguardo, meglio parlare con il vostro medico di fiducia che saprà sicuramente darvi le giuste risposte. 

In gravidanza si possono mangiare le uova? 

Anche le donne in gravidanza possono consumare il tuorlo d’uovo sempreché lo si faccia con moderazione. 

La presenza di acido folico al suo interno fa sì che il feto cresca sano e forte. 

Conclusione 

A questo punto, compresa l’utilità del tuorlo d’uovo nell’alimentazione, i benefici, i valori nutrizionali e le controindicazioni, non ci resta che introdurlo in porzioni e dosi moderate per goderne gli effetti e le proprietà benefiche

Leggi anche: Albume: è utile per mettere massa muscolare?

Torta di albumi e vaniglia: una ricetta veloce

Photo of: Barbara Jackson da Pixabay

Il Diario del Benessere foto-cresh Tuorlo d'uovo: valori nutrizionali, benefici e  controindicazioni Fitness&Wellness  le proprietà del tuorlo d'uovo in gravidanza si può mangiare il tuorlo d'uovo i valori nutrizionali del tuorlo d'uovo controindicazioni tuorlo d'uovo Come viene definito il tuorlo d'uovo