Tempo di lettura stimato: 5 Minuti

La stitichezza è un problema assai diffuso soprattutto fra la popolazione femminile ed i motivi risultano essere legati  sia a fattori ormonali che a veri e propri fattori psicologici. 

Ad esempio, cominciamo col dirne uno che sembra essere il più scontato:

le donne molto spesso, rimandano l’atto della defecazione, sopprimendo così i vari stimoli, se si trovano in bagni diversi dalla propria casa

Sembra alquanto paradossale, ma alcuni studi e ricerche hanno dimostrato come il fattore “bagno diverso” sia causa di stitichezza. 

In altre parole possiamo aggiungere che, non è tanto il bagno diverso a provocare il problema della stitichezza fra le donne,

ma è il sopprimere lo stimolo che significa non andarci anche se magari si avverte un leggero movimento pelvico.  

Reprimere lo stimolo della defecazione non è una pratica sana e giusta perché così facendo le feci presenti all’interno dell’intestino tendono a seccarsi provocando così il fastidioso problema della stitichezza. 

Quali i sono i motivi di stitichezza fra le donne? 

Ricollegandoci a quello che stavamo dicendo prima, continuiamo aggiungendo che, a soffrire di stitichezza

non sono solo le donne, difatti, una percentuale media di bambini e persone anziane avvertono questo fastidio. 

Ritornando a noi adesso, continuiamo aggiungendo che i motivi per cui le donne soffrono di stitichezza derivano da  vari fattori fisici ed ormonali che fra pochi istanti vedremo: 

1) Come detto poco fa, il non sentirsi a proprio agio durante l’atto in sé è una delle cause principali della stitichezza. 

2) E’ bene ricordare, inoltre, che le donne hanno un pavimento pelvico con delle leggere

disfunzioni rispetto al sesso maschile e ciò potrebbe essere la causa di stipsi o, come viene chiamata da taluni, stitichezza. 

Andare in bagno non è così semplice come si crede, perché per purificarsi dal cibo ingerito occorre una certa sinergia fra muscoli pelvici e addominali. 

In alcuni casi infatti, per ovviare al problema, si prescrivono alcune riabilitazioni e cure del pavimento pelvico,

per evitare che la contrazione dei muscoli coinvolti nella defecazioni non sia in sinergia con il resto dei muscoli. 

3) In realtà l’influenza degli ormoni è il primo motivo, ma ho deciso di disporlo leggermente più in basso perché altrimenti il motivo sarebbe stato ovvio. 

Durante la fase ciclica, le mestruazioni, le donne subiscono alcune variazioni intestinali ed ormonali

che fanno in modo che l’intestino si muova di meno e risulti più lento nel momento della defecazione. 

4) Studi e ricerche hanno dimostrato come l’assunzione di pochi liquidi al giorno sia causa di stitichezza non solo fra la popolazione del sesso femminile. 

Difatti, assumere pochi liquidi, che si tratti di acqua o di tisane disintossicanti, non permette una corretta idratazione intestinale;

ciò, nel tempo, può essere causa di stitichezza o di difficoltà durante l’evacuazione. 

Cercare sempre di assumere minimo due litri di acqua al giorno o in alternativa aiutarsi con alcune tisane. 

5) Le diete poco equilibrate e molto rigide che prevedono l’assunzione di poche fibre,

poche verdure, ma soprattutto, non prescritte “su misura” per noi, potrebbero causare disfunzioni intestinali fra cui la stitichezza. 

Dunque, la stitichezza è un problema assai diffuso che può tranquillamente essere risolto con poche accortezze, tuttavia, qualora con i rimedi che elencheremo non riusciste

a risolvere il problema della stitichezza, è bene recarsi da uno specialista perché molto

probabilmente occorre una visita approfondita e capire se c’è o meno la presenza di alcune patologie. 

In che modo combatterla con i rimedi naturali? 

Cerchiamo di capire a questo punto in che modo debellare il problema della stitichezza con i rimedi naturali. 

Vediamo i 9 rimedi naturali per eliminare il fastidio della stitichezza: 

1) Partiamo da una colazione sana:

è importante includere nel proprio schema alimentare cereali come l’avena;

frutta secca come mandorle, pinoli, noci oppure delle premute di arancia. 

In alcuni casi si può anche decidere di assumere delle tisane disintossicanti. 

2) Pranzi e spuntini leggeri:

in alcuni casi o per impegni o per dimenticanza mangiamo fuori dall’orario previsto e, per l’aggiunta, in maniera errata. 

Dovremmo cercare, quindi, di mangiare in orario e non saltare mai i pasti perché ad esempio, di notte,

lo stomaco si svuota molto lentamente e ciò provoca un rallentamento del tratto intestinale, favorendo la stitichezza. 

E’ bene, quindi, fare dei pasti leggeri e soprattutto distanziare i pasti tra loro di almeno due/tre ore. 

3) Frutta in abbondanza: piuttosto che preferire cibo spazzatura, cerchiamo di prediligere un frutto magari consumandolo con la buccia o con la polpa;

è molto utile per combattere la stitichezza. 

Tra i frutti consigliati per combattere la stitichezza consiglio:

la mela, la prugna, l’arancia o il kiwi

4) Verdure e legumi per combattere la stitichezza:

studi e ricerche hanno dimostrato come un giusto apporto di fibre sia un ottimo aiuto per favorire la motilità intestinale. 

Ad esempio, anche mangiare un piatto di insalata, melanzane, zucchine, broccoli o cavolfiore favorisce un certo movimento intestinale, ma è sempre bene non esagerare con le quantità. 

5) Cercare di condire le pietanze con olio extravergine di oliva:

è un ottimo alleato per favorire la motilità intestinale e prevenire il problema della stitichezza. 

Non abbiate, quindi, paura di assumere una certa quantità di olio durante i pasti o, in alternativa, se proprio il problema persiste, assumete un cucchiaio di olio crudo. 

Il sapore non è dei migliori, ma vi assicuro che funziona. 

6) No ai cibi spazzatura: ci sono alcuni cibi che non sono adatti per combattere la stitichezza perché

molto difficili da digerire e scomporre, come ad esempio, alcune tipologie di farine, panini e fritture varie, insaccati industriali e dolci. 

Una certa quantità di zuccheri presente all’interno del corpo rende difficile la loro scomposizione provocando stitichezza, per cui è importante moderare l’assunzione di alcuni cibi e preferirne magari altri come frutta, cereali. 

7) No alle diete poco equilibrate: prima di intraprendere una dieta che magari vi è stata consigliata da un’amica,

fareste bene a consultare uno specialista così da capire se la dieta è ben equilibrata in fibre, vitamine, carboidrati, zuccheri e minerali. 

Piantaggine o Plantago psyllium 

Il penultimo e, quindi l’ottavo dei nove rimedi naturali contro la stitichezza, è il plantago psyllium:

una pianta officinale nota anche con il nome di piantaggine. 

E’ una pianta conosciuta per le sue proprietà lenitive, antinfiammatorie e per lo più risulta essere efficace contro la stitichezza. 

Essendo ricca di vitamine C, mucillaggini, polisaccaridi e polifenoli, la piantaggine è una

pianta molto utile in caso di stitichezza e diarrea e questo perché riesce a regolarizzare le funzioni dell’intestino. 

I composti presenti nella piantaggine, inoltre, sono utili, non solo contro la diarrea o la stitichezza,

ma risultano essere utili anche in caso di coliti e colon irritabile perché leniscono e disinfettano il tratto intestinale. 

Attività fisica 

L’ultimo dei nove rimedi naturali per combattere la stitichezza è quello di praticare una costante e regolare attività fisica

Praticare attività fisica è un’ottima alternativa per rendere più elastico il tratto intestinale:

come ben sappiamo, l’attività fisica è, in generale, importantissima per il corretto funzionamento dell’intero organismo. 

Leggi anche: Carbone vegetale per il gonfiore addominale

I sintomi delle emorroidi: come riconoscerle

Le emorroidi interne: in che modo curarle?

Le emorroidi esterne: come curarle?

Bicarbonato contro le emorroidi: è efficace?

Emorroidi: quali potrebbero essere le cause?

L’ippocastano contro ragadi ed emorroidi

Emorroidi post parto: riconoscerle e rimedi naturali

La gravidanza e le emorroidi: cause e rimedi naturali

Aloe vera per curare le emorroidi

Ganoderma lucidum contro le emorroidi

Alimentazione contro le emorroidi: cosa mangiare?

Photo of: Anastasia Gepp da Pixabay

Il Diario del Benessere foto-cresh Stitichezza: perché è più diffusa tra le donne? In che modo debellarla? Rimedi Naturali  stitichezza quali sono i motivi di stitichezza perché le donne soffrono di stitichezza debellare la stitichezza con l'attività fisica combattere la stitichezza con i rimedi naturali