Tempo di lettura stimato: 3 Minuti

Sbiancare i denti in modo del tutto naturale è un’alternativa piuttosto conveniente al comune “sbiancamento” praticato con prodotti chimici. 

Avere un sorriso sano è sinonimo di denti puliti, ma in alcuni casi, la presenza di patologie al cavo orale, carie, gengiviti, pulpiti o ipersensibilità compromettono la salute dei denti. 

Prima di addentrarci nello specifico, aggiungiamo che sarebbe importante sottoporsi ad un controllo odontoiatrico per evitare il formarsi di problemi più o meno seri del cavo orale. 

Sbiancare i denti in modo del tutto naturale 

Come detto poco fa, i rimedi naturali per sbiancare i denti sono un’alternativa conveniente per salute del cavo orale. 

E’ importante ricordare però, seguire i consigli e non esagerare con i trattamenti perché alcuni risultano essere aggressivi e provocano danni ai denti se utilizzati senza moderazione. 

Nonostante si tratti di rimedi naturali (in questo caso per sbiancare i denti), è importante utilizzarli con la giusta moderazione perché in alcuni casi il termine rimedi naturali non è sinonimo di sicurezza. 

E’ necessario, quindi, per sbiancare i denti in modo naturale parlare con uno specialista o quantomeno non esagerare con il loro utilizzo. 

Appurato, quindi, l’importanza della parola moderazione, addentriamoci nello specifico, seguimi!

rimedi naturali più comuni per sbiancare i denti sono: 

Bicarbonato di sodio; 

Salvia; 

Acido malico; 

Limone;  

Buccia d’arancia; 

Uva passa, sedano e carote; 

Cenere del legno di noce; 

Radice dell’albero di Araak; 

Carbone vegetale

Facciamo adesso chiarezza a riguardo e cerchiamo di capire in che modo utilizzare i rimedi naturali per sbiancare i denti, i vantaggi e le controindicazioni. 

Denti bianchi, vantaggi e controindicazioni

  •  Il bicarbonato di sodio per sbiancare i denti è uno dei rimedi più conosciuti; l’azione sbiancante del bicarbonato, come affermato da studi e ricerche viene data dall’abrasione.  
     
    Aggiungendo un goccio di acqua al bicarbonato è possibile rimuovere le macchie e le imperfezioni dallo smalto dentale, rendendo i denti più lucidi e sani.  
     
    E’ necessario risciacquare la bocca con acqua e non esagerare con il suo utilizzo perché potrebbe causare una maggiore sensibilità dentinale ed erosione dello smalto dentale. 
     
  • La salvia per sbiancare i denti è un ottimo rimedio naturale  utile a rendere i denti più bianchi e un alito fresco.  
     
    Per un azione rapida è possibile strofinare una foglia direttamente sui denti per alcuni minuti o, in alternativa, acquistare dentifrici naturali alla salvia.  
     
    Ricapitolando, quindi, la salvia rimuove le macchie dentali, sbianca i denti esercitando, come il bicarbonato, un’azione abrasiva altamente antibatterica contro l’alitosi. 
     
    Non esagerare con tale trattamento, basta semplicemente ripeterlo ogni dieci giorni circa. 
     
  • L’acido malico, contenuto nella frutta come fragole e mele (meglio la mela verde) è un ottimo rimedio per sbiancare i denti.  
     
    Il mio consiglio è quello di strofinare per alcuni minuti le fragole o la mela direttamente sui denti per godere di un effetto sbiancante e rinfrescante.   
     
    E’ possibile creare una pasta dentifricia in casa, mescolando fragole, mela verde e bicarbonato di sodio;  spazzolare i denti con il composto ottenuto per due minuti circa. 
     
    Il trattamento con fragole o mele aumenta la luminosità dei denti e crea un cosiddetto “effetto sbiancante”.  
     
    E’ un rimedio da utilizzare massimo due volte in sette giorni perché l’acido malico potrebbe danneggiare lo smalto dentale
  • Il limone è un ottimo sbiancante naturale utilizzato da sempre. Risulta essere indicato per sbiancare i denti ingialliti  dal fumo di sigaretta o dall’abuso di caffè
     
    Sia che si utilizzi la buccia oppure il succo, è importante strofinare sui denti.  
     
    In alternativa è possibile aggiungere qualche goccia di limone al trattamento con bicarbonato. 
     
    E’ importante non esagerare con l’utilizzo perché il PH acido del limone  potrebbe danneggiare lo smalto dentale. 
     
    Sarebbe buona norma poi, sciacquare la bocca con acqua tiepida e ripetere il trattamento ogni dieci giorni. 
     
  • La buccia di arancia, così come il limone, è molto utile per sbiancare i denti in modo del tutto naturale.  
     
    Strofinare la buccia o il succo direttamente sui denti. L’effetto sbiancante è simile a quello del limone. 
     
  • Uva passa, sedano e carote sono smacchiatori naturali dei denti.

    Il loro alto potere sbiancante è dato dal fatto che aumentando la produzione di saliva ostacolano la produzione della placca e batteri. 
     
    Oltre a sbiancare i denti, consentono di avere anche un alito fresco e profumato. Studi recenti hanno dimostrato che non esistono controindicazioni a riguardo. 
     
  • La cenere del legno di noce è un rimedio naturale piuttosto antico per sbiancare i denti ed avere un alito fresco e profumato.  
     
    L’azione sbiancante è dovuta alla presenza di idrossido di potassio. 

    Ricapitolando, quindi, ha un ottimo potere sbiancante, ma è importante non esagerare perché l’idrossido di potassio potrebbe provocare irritazioni al cavo orale. 
  • Penultimo, ma non meno importante rimedio naturale per sbiancare i denti, è la radice dell’albero Araak che risulta essere un rimedio antichissimo utilizzato già in antichità. 
     
    La radice deve essere strofinata sui denti per godere dell’effetto sbiancante. Consente, quindi, di sbiancare i denti in maniera del tutto naturale, svolgendo un azione antibatterica.  
     
    Uno sfregamento eccessivo potrebbe provocare l’abrasione dello smalto dentale e aumentare la sensibilità dentinale. 
  • Ultimo rimedio naturale per sbiancare i denti e avere un sorriso invidiabile è il carbone vegetale prodotto dalla carbonizzazione di legno. 
     
    E’ utilizzato per detergere a fondo i denti.

    Basta versare una piccole dose in polvere, qualche goccia di acqua e strofinare delicatamente sui denti due volte alla settimana.

    Elimina le macchie, rafforza le gengive e aumenta la freschezza del cavo orale. 

Da come abbiamo potuto capire, quindi, i rimedi naturali per sbiancare i denti sono innumerevoli, ma è importante, come ripetuto più volte, prestare la giusta attenzione. 

Alcuni studi hanno altresì dimostrato che  è possibile sbiancare i denti utilizzando il sale di rocca, l’aceto di mele e quello di alcol. 

Consigli per non macchiare i denti 

Una volta sbiancati i denti è importantissimo mantenerli bianchi e freschi. Per prolungare, quindi, l’effetto sbiancante è buona norma evitare di macchiare i denti. 

Per concludere cerchiamo di elencare alcuni consigli per mantenere i denti puliti e sani: 

Spazzolare i denti 3-4 volte al giorno per alcuni minuti. 

Non esagerare con il fumo di sigaretta. 

Praticare una pulizia dei denti ogni 6 mesi. 

Non utilizzare dentifrici troppo aggressivi. 

Utilizzare uno spazzolino a setole morbide. 

Attenzione a collutori e disinfettanti. 

Limitare l’assunzione di caffè, cioccolato e tea. 

Utilizzare con cautela sbiancanti naturali.  

Photo of: aleksandra85foto da Pixabay

Il Diario del Benessere foto-cresh Sbiancare i denti: i rimedi naturali per un sorriso più sano Rimedi Naturali  sbiancare i denti in modo del tutto naturale sbiancare i denti e controindicazioni sbiancare i denti con i rimedi naturali limone per sbiancare i denti denti più bianchi e vantaggi come evitare di macchiare i denti cenere del legno di noce per sbiancare i denti buccia di arancia per sbiancare i denti bicarbonato per sbiancare i denti