Tempo di lettura stimato: 2 Minuti

Il roccocò è un dolce tipico della tradizione gastronomica partenopea che delizia il nostro palato per tutto il periodo natalizio. 

Il nome roccocò deriva dal termine francese rocaille per la sua forma tondeggiante simile ad una conchiglia e questo dolce delizioso fu preparato, per la prima volta, nel 1320 dalle monache del Real Convento della Maddalena. 

Come detto è un dolce tipico natalizio, tuttavia è possibile reperirlo anche in altri periodi dell’anno e con la ricetta che sto per presentarvi, potrete prepararli anche in casa: fantastico, vero? 

Vediamo subito insieme come prepararli. 

Ingredienti per 8 roccocò napoletani: 

Farina 00: 500 gr 

Zucchero: 500 gr 

Vermut: 125 ml 

Acqua tiepida: 75 ml  

Scorza di arancia: 

Succo di arancia: 1 

Pisto: 14 gr 

Ammoniaca: 4 gr 

Mandorle: 250 gr 

Nocciole: 250 gr 

Tuorlo d’uovo.

Preparazione e cottura

La ricetta che sto per presentarvi vi consentirà di realizzare 8 golosissimi roccocò napoletani di grandezza media (ovviamente, se li fate più piccini, ne riuscirete a ricavare di più dall’impasto) e,

come detto in precedenza, la preparazione di questi gustosi roccocò è piuttosto semplice: 

innanzitutto per preparare i nostri roccocò, cominciamo col tostare le mandorle in forno preriscaldato, a 180° per 5 minuti, dopo di che lasciamole raffreddare. 

Intanto prepariamo una spianatoia e disponiamoci sopra la farina setacciata in modo circolare (dobbiamo formare la classica fontanina!).  

A questo punto, versiamo all’interno gli ingredienti ovvero: lo zucchero, la scorza grattugiata di un’arancia, il succo di un’arancia, il pisto, l’ammoniaca e cominciamo ad impastare.

Poi, poco per volta, versiamo l’acqua e il vermut. 

Se l’impasto dei roccocò risulta appiccicoso al tatto, aggiungiamo un altro po’ di farina. 

Per ultimo, aggiungiamo le mandorle e le nocciole e continuiamo ad impastare ancora un po’. 

Quando l’impasto sarà pronto, lasciatelo riposare una decina di minuti. 

Intanto procuriamoci una leccarda e rivestiamola con della carta da forno. 

A questo punto, siamo pronti per preparare i nostri roccocò, quindi, preleviamo un po’ di impasto e diamogli la forma di un cerchio con al centro un foro e poi disponiamolo sulla leccarda e spennelliamolo con il tuorlo d’uovo

Procediamo in questo modo fino ad esaurimento dell’impasto! 

Quando l’impasto dei roccocò sarà terminato, infornate in forno preriscaldato, a 180° per circa 15 minuti. 

Dopo di che sforniamo i nostri roccocò e lasciamo raffreddare. 

Avete visto? Preparare i roccocò non è stato così difficile! 

Consiglio e conclusione 

I roccocò napoletani possono essere conservati in un contenitore con chiusura ermetica oppure in sacchetti per alimenti per 5-8 giorni.

Per chi segue un regime alimentare dietetico è consigliato consumare il roccocò  sporadicamente e nella giornata “libera” dato che gli ingredienti utilizzati non sono affatto light;

magari lo si può consumare a colazione così che si ha tutto il giorno per smaltirlo! 

Beh! A questo punto non vi resta che provarli! 

Il Diario del Benessere foto-cresh Roccocò napoletano: ingredienti e preparazione Ricette  roccocò napoletani preparazione e cottura roccocò ingredienti roccocò dolci natalizi