Tempo di lettura stimato: 4 Minuti

Devi mangiare la pasta quattro volte a settimana se vuoi dimagrire ed allontanare lo stress, nelle giuste portate e condita magari con le verdure, legumi o pomodoro.

Mangiare la pasta quattro volte a settimana?

Da alcuni anni la pasta è al centro di un dibattito: c’è infatti chi sostiene che mangiare la pasta più di quattro volte a settimana, faccia ingrassare;

chi afferma di sentirsi gonfio e appesantito dopo aver mangiato pasta; ed infine c’è chi proprio non riesce a rinunciare ad un bel piatto di pasta! Oggigiorno sono molte le diete che riducono o eliminano l’assunzione di tale alimento perché considerato, un alimento con un alto tasso calorico.

Quante volte abbiamo sentito storie di persone che sono dimagrite eliminando la pasta dalla propria alimentazione? E’ bene sapere che punto primo, il dimagrimento, in questo caso, non è dovuto

alla mancata assunzione della pasta, ma è stato il risultato di un minor apporto calorico: non a caso, la pasta è l’emblema della dieta mediterranea; punto secondo:

che se consumata in modo equilibrato e soprattutto quattro volte a settimana non fa assolutamente ingrassare, anzi è molto utile per la categoria di persone

che vogliono eliminare i chili di troppo e allontanare lo stress.

Chi segue una dieta e mangia la pasta quattro volte a settimana?

Non è obbligatorio (in alcuni casi) rinunciare a mangiare la pasta.

L’importante è limitare il consumo a 60/70 grammi e condirla con ingredienti freschi e leggeri come ad esempio, il pomodoro, formaggio fresco, pesce, l’olio extravergine d’oliva, asparagi e legumi.

Mangiare la pasta non ingrassa e difatti non crea nessuno squilibro metabolico eccessivo, ma è consigliabile non abusarne.

A titolo informativo, basti pensare che il consumo di pasta è consentito anche a dei soggetti diabetici (purché nelle quantità e modalità consigliate da uno specialista).

Quali sono i sette benefici di un piatto di pasta?

Allontana lo stress:

mangiare la pasta è un ottimo rimedio per eliminare lo stress perché dall’amido, presente all’interno di essa, si viene a sciogliere il glucosio.

E inoltre, come sappiamo favorisce la sintesi della serotonina (ormone del buonumore).

Utile per gli sportivi:

La quantità di carboidrati è il carburante principale per sportivi ed atleti perché si ha difatti un risparmio di proteine muscolari, nel senso che:

in assenza di carboidrati l’organismo si avvale delle proteine muscolari per il corretto funzionamento e quindi chi non assume non avrà un aumento di massa.

Alto potere saziante:

mangiare pasta, oltre che dimagrire ed allontanare lo stress è considerata il perno principale di uno stile di vita sano perché il suo alto potere saziante ci invoglia a mangiare di meno.

Mangiare la pasta quattro volte, inoltre:

Utile per arterie e cuore:

Mangiare la pasta 4 volte a settimana allontana sì lo stress e fa dimagrire, ma come dimostrato regolarizza i livelli di trigliceridi nel sangue evitando rischi cardiaci ed alcune patologie di arterie e coronarie.

Utile contro l’Alzheimer:

Secondo alcuni studi chi assume una quantità moderata di carboidrati è meno propenso a contrarre rischi come l’Alzheimer rispetto a chi non assume carboidrati.

E’ bene ricordare, qualora non ne foste a conoscenza, che una dieta povera di grassi animali previene demenza e arteriosclerosi.

Basso indice glicemico:

La pasta è l’alimento che ha un indice glicemico bassissimo e contiene fosforo, potassio e sali minerali, ma attenzione a cosa compriamo e cosa consumiamo.

Se difatti la pasta non resiste alla pressione delle nostre dita e non sopporta una cottura di almeno 14 minuti non è la pasta da mangiare.

Fonte primaria di carboidrati:

Mangiare un piatto di pasta significa fare il pieno di carboidrati che difatti, sono presenti all’incirca per l’87% e la restante parte e costituita da proteine e solo per l’1% da lipidi.

Mangiare pasta quindi non fa male?

Da come abbiamo potuto capire mangiare la pasta è molto importante sia per allontanare lo stress che per dimagrire e tenere sotto controllo l’intero organismo.

Essa è un alimento fondamentale nella dieta mediterranea, ma è bene ripetere che va assunta con moderazione e soprattutto non più di quattro volte a settimana. Sapete che un piatto di pasta da 100 grammi contiene circa 360 calorie?

Mangiare la pasta 4 volte a settimana fa dimagrire?

Per concludere voglio condividere con voi alcune indicazioni a riguardo, in modo da non eliminarla del tutto dall’alimentazione e consentire a tutti purché non diabetici (in tal caso, seguite le direttive del vostro medico specialista), di inserire tale alimento nella propria dieta.

Non esagerate con le porzioni, mantenetevi sui 60 grammi di pasta;

Mangiare pasta una volta al giorno, preferibilmente a pranzo;

Non mangiarla più di quattro volte a settimana;

Non mangiare pasta e pane o pane e patate;

Associare alla pasta fibre alimentari (legumi) o verdure, ma sempre con moderazione;

Consumare, qualora fosse possibile, una pasta integrale che è ricca di fibre e con un indice glicemico bassissimo;

Mangiare la pasta quattro volte, quindi: non solo vi permetterà di tenere sotto controllo lo stress, ma sarà anche un ottimo carburante.

Dunque, nel rispetto di poche semplici regole è possibile gustarsi un piatto di pasta senza la preoccupazione di ingrassare.

Pertanto anche coloro che seguono un regime dietetico ferreo possono concedersi il gusto della pasta per essere più felici e di buonumore, perché come dimostrato, assumere la giusta dose giornaliera di carboidrati riduce lo stress.

Leggi anche: Dieta senza carboidrati: dimagrisci e resti in forma, è possibile?

Il Diario del Benessere foto-cresh Mangia la pasta quattro volte a settimana: i benefici! Dieta  mangiare la pasta 4 volte fitness benefici pasta