Tempo di lettura stimato: 4 Minuti

Una cosa è certa: usa lo zenzero come condimento e renderà le pietanze ancora più gustose!

Cos’è lo zenzero?

Lo zenzero (Zingiber officinale), affonda le sue radici nella cultura Greca.

E’ una spezia antica, originaria dell’Asia, dove tuttora viene coltivato.

Si tratta di una pianta che può arrivare a più di un metro di altezza, di cui viene utilizzata solo la parte che cresce nel sottosuolo:

il rizoma, che trova largo impiego non solo in ambito culinario, ma anche nella cosmesi, nella cura di alcune infezioni e come “brucia grassi”.

In che modo dimagrire

Non esistono alimenti dimagranti, tuttavia esistono degli alimenti che, se inseriti in un piano alimentare corretto, associato ad una regolare attività fisica, possono fungere da brucia grassi grazie alle loro proprietà.

Lo zenzero aiuta a dimagrire?

Lo zenzero è un ottimo alleato per bruciare grassi.

Il composto chimico principale presente all’interno dello zenzero e per mezzo del quale si ha l’effetto dimagrante è il gingerolo, che ha alcune caratteristiche termogeniche:

le proprietà piccanti dello zenzero unite al suo sapore, sono in grado di far aumentare la temperatura corporea e di conseguenza, il metabolismo.

Ed è proprio l’innalzamento della temperatura corporea, oltre i limiti standard, che facilita il processo di dimagrimento.

Tuttavia, per sfruttare al meglio le proprietà dello zenzero, è consigliabile, come già accennato, abbinare una regolare e costante attività fisica.

Lo zenzero è utile ad eliminare quella vocina che afferma di avere fame.

Permette altresì, l’eliminazione dei gas intestinali aiutando il corpo ad espellere tossine, beneficiando così della pancia piatta.

Per sfruttare al meglio le sue qualità depurative e dimagranti: 

può essere consumato ogni giorno abbinato ad altri alimenti, oppure, semplicemente come infuso.

 Sai che: è possibile consumare dai 10 ai 30 grammi di zenzero fresco al giorno.

Vediamo insieme alcune ricette facili e gustose da preparare utilizzando questa spezia:

Decotto di rizoma di zenzero:

Portare ad ebollizione circa 300 ml di acqua a cui bisogna aggiungere una radice di zenzero tagliata a fettine sottili.

Una volta bollita, lasciare le fettine in infusione per circa 10 minuti, il tempo che lo zenzero rilasci tutte le le sue proprietà; dopodiché basterà filtrarlo e servirlo.

Per chi lo desideri, è possibile dolcificare la tisana con un po’ di zucchero di canna o del miele, ma attenti a non esagerare!

Una variante gustosa prevede l’aggiunta di cannella e della scorza di un limone durante la fase di ebollizione, oppure il succo di mezzo limone durante l’infusione. 

È preferibile consumarlo al mattino a digiuno.

Tisana di rizoma di zenzero

Procurarsi una radice di zenzero da tagliare a fettine da immergere in acqua, circa mezzo litro, già portata al punto di ebollizione e aggiungere una  stecca di cannella o del limone.

Lasciare in infusione per circa dieci minuti, poi filtrare e consumare preferibilmente durante l’arco della giornata.

Per sfruttare meglio le proprietà dimagranti dello zenzero è possibile anche mangiarne due pezzettini al giorno.

N.b. sia che si utilizzi la radice essiccata o lo zenzero fresco, i procedimenti sono i medesimi.

Occhio a non dimenticare che:

Lo zenzero non presenta rilevanti controindicazioni se assunto in modo corretto, ma come per qualsiasi altro altro alimento, è sempre bene non farne abuso.

 Ciononostante vi sono casi in cui, l’uso di questa spezia è sconsigliato.

Controindicazioni zenzero

  • Lo zenzero potrebbe essere il principale responsabile di irritazione gastroduodenale, quindi è bene moderarne l’assunzione.

    Se non è masticato al punto giusto può causare un blocco intestinale.

 Gli individui che hanno manifestato o che soffrono di ulcere, infiammazioni intestinali e costipazione, farebbero bene a moderarne il consumo.

  • Aumenta l’effetto di anticoagulanti orali, nel senso che lo zenzero fluidifica il sangue quindi coopera in sinergia con i medicinali.
  • Può interferire con l’assunzione di antidiabetici.
  • I soggetti allergici alla radice dovranno, ovviamente, eliminare completamente tale alimento dalla propria diete o parlare con uno specialista per maggiori informazioni.

Le reazioni allergiche allo zenzero in generale inducono eruzioni e, nei soggetti sensibili, lo zenzero può causare mal di stomaco, gonfiore addominale, aerofagia, soprattutto se assunto in polvere

  • Lo zenzero è controindicato in gravidanza, durante l’allattamento e nei bambini, in presenza di ulcere.

In ogni caso, è sempre meglio affidarsi ai consigli del proprio medico di fiducia o del ginecologo, in caso di gravidanza.

Il ganoderma fa perdere peso

Il reishi è un ottimo alleato per eliminare i kili di troppo:

se oltre ad una corretta alimentazione, un’attività fisica costante abbiniamo l’utilizzo di ganoderma tutto sarà in discesa e il dimagrimento sarà assicurato.

Esso infatti agisce su alcuni parametri che coinvolgono il metabolismo, come ad esempio:

migliora lo stato di circolazione sanguigna;

regola i livelli di colesterolo;

migliora le funzioni tiroidali, apportando benefici alla tiroide;

aumenta le funzioni metaboliche, e quindi di digestione.

Difatti, com’è stato dimostrato una cattiva alimentazione e chili di troppo causano problemi circolatori e tutti sappiamo che problemi di circolazione portano alcuni problemi invalidanti, come l’aumento delle vene varicose.

Il reishi agisce positivamente sull’intero apparato circolatorio e la sua assunzione nel tempo apporta numerosi benefici all’intero organismo.

Altra causa di chili di troppo potrebbe essere un aumento del colesterolo cattivo nelle arterie o ad una disfunzione tiroidale che sfocia, di solito in aumento di grasso e addirittura obesità.

La sua assunzione determinerà il perfetto funzionamento delle funzioni metaboliche e di controllo del peso perché oltre alla presenza di Germanio organico e triterpeni contiene numerosi polisaccaridi che aiutano a dimagrire.

Inoltre, l’assunzione di questo meraviglioso rimedio naturale permetterà di depurare l’intero organismo apportando miglioramenti alla digestione.

Come tutti sappiamo, avere un metabolismo attivo significa principalmente non ingrassare, tenere a bada il peso e bruciare un numero consistente di calorie.

Leggi anche: Mangiare lo zenzero crudo: i benefici,e fa dimagrire?

Il Diario del Benessere foto-cresh Lo zenzero per bruciare grassi Rimedi Naturali  zenzero per bruciare i grassi tisane dimagranti allo zenzero tisana di rizoma di zenzero lo zenzero aiuta a dimagrire lo zenzero il ganoderma fa perdere peso decotto di rizoma di zenzero controindicazioni zenzero