Tempo di lettura stimato: 3 Minuti

L’alcol riscalda? Almeno tutti o quantomeno la maggior parte di noi ci siamo posti questa domanda.

Sarà vera questa credenza dalle origini sconosciute?

Innanzitutto, cominciamo col dire che, intorno alle bevande alcoliche, ci sono innumerevoli credenze prive di fondamenta, prima tra tutte, il fatto che l’alcol riscaldi.

Cerchiamo di capire, perché, ciò che talvolta sentiamo è poco attendibile e, per lo più,  privo di concretezza.

L’alcol riscalda oppure è una scusa per concedersi un bicchierino nei mesi invernali?

Togliamo i veli e diciamoci la verità!

A chi non piace sorseggiare un buon bicchierino nei mesi invernali e scaldarsi in compagnia degli amici?

La risposta, come dedotto da vari studi sul consumo di alcol, è alquanto scontata perché la realtà è che  piace un po’ a tutti.

O ancora: a chi non piace inebriare i propri sensi concedendosi un buon bicchiere di vino secco?

Ricollegandoci al discorso di prima, aggiungiamo che le statistiche sul consumo di alcol, confermano l’uso smodato di bevande alcoliche e quelle, sulla credenza, l’alcol riscalda, sono alquanto preoccupanti:

Sempre un numero maggiore di persone beve senza moderazione.

Un numero elevatissimo di individui crede, infatti, che per affrontare al meglio le situazioni invernali sia necessario sorseggiare del vino o, in alternativa, un drink.

Si tratta, tuttavia, di una credenza errata quanto paradossale, vediamo il perché.

Cominciamo dicendo che l’etanolo e cioè l’alcol etilico è un vasodilatatore periferico, nel senso che facilita il flusso sanguigno con conseguente rilascio di catecolamine.

Di conseguenza aumenta il flusso di sangue che circola nelle vene e nelle arterie al di sotto della pelle.

È sbagliato, quindi, pensare: mi faccio un bicchierino perché l’alcol riscalda.

Cerchiamo di capire il perché:

L’effetto di termoregolazione dell’alcol è reale oppure è una credenza sbagliata?

Siamo, quindi, arrivati al nocciolo del discorso, adesso non ci resta che sfatare un mito senza fondamenta.

È sbagliato e paradossale pensare che l’alcol riscaldi e che possa esserci di aiuto per combattere il freddo.

Questo perché, l’effetto derivante dal riscaldamento dell’alcol, è solo momentaneo.

Introdurre alcol nel proprio corpo non difende dal freddo né aiuta in alcun modo a riscaldarsi.

La percezione di calore è momentanea perché, come ripetuto in precedenza, l’alcol è un vasodilatatore, nel senso che, appena sorseggiamo un alcolico, esso provoca una reazione contraria alla termoregolazione:

I vasi sanguigni si dilatano, il sangue scorre più velocemente a livello superficiale, quindi, nelle mani e nei piedi, e si assiste, inoltre, ad un innalzamento della pressione corporea e quindi, l’alcol non riscalda.

Dopo qualche minuto però, il calore tende a disperdersi verso l’esterno e la pressione cade a picco, aumentando il rischio di ipotermia e quindi, l’alcol non riscalda.

Dopo l’assunzione di alcol, quindi, la dilatazione dei vasi sanguigni dura poco tempo, ed il calore, disperdendosi verso l’esterno, si raffredda ancora più velocemente e quindi, ancora una volta, l’alcol non riscalda.

Quindi, assumerlo con la convinzione che riscaldi è un’erronea credenza;

inoltre, bisogna sapere che è alquanto pericoloso bere alcol in zone poco riscaldate: siete curiosi di sapere perché è così pericoloso?

Perché è pericoloso bere quando fa freddo?

Dopo una sbronza, la temperatura corporea tende a scendere, provocando una sensazione di stanchezza e poca reattività nei movimenti.

A ciò può aggiungersi il fatto che viene a crearsi uno stato di torpore per cui si è più propensi a dormire.

L’addormentarsi in zone poco riscaldate può aumentare il rischio di ipotermia, morte da congelamento.

Come proteggersi dal freddo?

L’alcol, come è emerso da tantissimi studi, non riscalda perché, per proteggersi dal freddo, non occorre una vasodilatazione, bensì una vasocostrizione.

Cosa stiamo dicendo? Stiamo dicendo che, per proteggersi dal freddo, occorre una restrizione dei vasi sanguigni in superficie, una circolazione verso gli organi interni principali come il cuore, i polmoni, il fegato e soprattutto il cervello.

Con il meccanismo inverso si ha una riduzione di dispersione del calore verso l’esterno.

Quindi, ribadisco ancora: l’alcol non riscalda e non è necessario per la termoregolazione corporea.

Pertanto, vi invito a bere con moderazione perché l’alcol non riscalda.

Piuttosto che ripetersi ogni volta: l’alcol riscalda? Concediamoci alcune bevande salutari: scopri di più!

Leggi anche: 11 bevande per riscaldare l’inverno

8 bevande del benessere per un corpo sano e snello

9 Frullati invernali e autunnali e frullato al ganoderma

I tre antibiotici naturali: proteggersi in modo naturale.

Il Diario del Benessere foto-cresh L'alcol riscalda? Cerchiamo di sfatare un mito! Fitness&Wellness  l'effetto di termoregolazione dell'alcol l'alcol riscalda? è pericoloso bere alcol quando fa freddo come proteggersi dal freddo