Tempo di lettura stimato: 2 Minuti

Quando di accingiamo a preparare il pollo, ci sono alcuni gesti che compiamo in maniera quasi automatica, come se fossero normali: ad esempio molte persone, hanno l’abitudine di lavare il pollo prima di cucinarlo.

Siamo sicuri però, che lavare il pollo prima di cucinarlo sia corretto? In questo articolo vedremo insieme la risposta degli esperti a riguardo.

Continuando aggiungiamo che, il pollo è una pietanza assai gradita da un gran numero di persone. Chi non lo ha preparato in tutte le sue innumerevoli versioni?

La risposta è: quasi nessuno! Infatti, fatta eccezione per i vegani e i vegetariani, tutti abbiamo consumato, almeno una volta nella vita, il pollo.

Lavare il pollo prima di cucinarlo è corretto oppure sarebbe meglio evitare?

Da studi recenti è emerso che, il parere degli esperti, a tal riguardo, è alquanto discordante perché, c’è chi ritiene che bisogna lavare il pollo prima di cucinarlo e chi, invece, afferma che sarebbe meglio abbandonare questa abitudine per motivi piuttosto ovvi.

Cerchiamo allora, di capire il perché di questi pareri discordanti.

Dunque, coloro che sono favorevoli a lavare il pollo prima di cucinarlo, sostengono che sia una buona norma di igiene.

Al contrario, coloro che consigliano di evitare di lavare il pollo prima di cucinarlo, sostengono che:

lavare il pollo prima di cucinarlo, aumenterebbe il rischio di contaminazione da parte di alcuni batteri presenti nella sua carne come: la Salmonella e il Campylobacter.

Questi batteri, nel momento in cui andiamo a lavare il pollo prima di cucinarlo, si possono facilmente diffondere in cucina, col rischio di contaminare ogni cosa: pentole e altri cibi presenti.

Di conseguenza, potremmo avvertire la comparsa di alcuni sintomi come:

mal di testa, vomito, riconducibili alla campilobatteriosi: un’infezione non troppo pericolosa, ma che potrebbe, tuttavia, provocare gli effetti sopra citati.

Quindi se possiamo evitiamo, a meno che non ci siano ovvi motivi per farlo.

https://www.ildiariodelbenessere.eu/2020/10/23/involtini-di-pollo-prosciutto-crudo-e-noci/

Quali sono i rischi di contaminazione di questo lavaggio?

Da quanto detto finora, si evince che: è una pratica da abbandonare.

Negli ultimi decenni gli esperti che hanno dichiarato che questo alimento non si debba lavare, hanno lanciato alcune campagne nelle quali si invitava la popolazione a non lavarlo, che sia crudo o cotto.

Dunque, per evitare la contaminazione, è sufficiente un po’ di accortezza.

Ecco a voi, alcuni suggerimenti per evitare errori durante la cottura del pollo:

  • Lasciare scongelare il pollo in frigorifero prima di prepararlo.
  • Pulire gli utensili e le pentole prima che vengano utilizzate.
  • Farlo cuocere bene (questo consiglio vale per ogni tipo di carne).
  • Per controllare la cottura della carne basta fare un taglio ed assicurarsi che la carne in quel punto non sia di colore rosa.

Lavare o non lavare il pollo, quindi? Il mio consiglio è di attenersi sempre al consiglio degli esperti così da evitare di incombere in errore.

https://www.ildiariodelbenessere.eu/2020/11/01/bocconcini-di-pollo-proteici-ideali-per-pranzi-veloci/

Leggi anche: Rotolo di pasta fillo con pollo e melanzane grigliate

Il Diario del Benessere foto-cresh Lavare il pollo prima di cucinarlo? Facciamo chiarezza! Fitness&Wellness  Rischi di contaminazione durante il lavaggio pulire gli utensili e le superfici prima di cucinare il pollo Lavare il pollo prima di cucinarlo Evitare di lavare il pollo prima di cucinarlo