Tempo di lettura stimato: 2 Minuti

Il ganoderma per curare la cistite:

da come abbiamo potuto capire, il ganoderma svolge una funzione disinfettante e curativa contro la cistite, ma cerchiamo di capire il perché:

Ganoderma per curare la cistite: in che modo?

Il mondo odierno, da svariati decenni è venuto a conoscenza di un rimedio naturale dalle origini millenarie, per l’appunto il ganoderma lucidum

e per questo motivo la medicina si sta orientando verso cure sempre più innovative nei confronti di virus e batteri, fra i quali spicca:

il ganoderma lucidum per curare la cistite.

Svariate ricerche a riguardo, hanno messo in evidenza che il ganoderma lucidum per curare la cistite è un ottimo rimedio naturale

perché grazie alla presenza, al suo interno, di componenti come la ganomicina, triterpeni, germanio organico e polisaccaridi che come sappiamo, posseggono innumerevoli proprietà antibiotiche ed antibatteriche,

svolge anche una funzione preventiva contro il rischio a contrarla.

Ciò che mi preme aggiungere, però è che il ganoderma è utilissimo anche per altri disturbi del tratto urinario e quindi oltre ad utilizzare il ganoderma per curare tale disturbo

potremmo avvalercene anche per fastidi al tratto intestinale o al tratto gastrico.

Diciamo che utilizzarlo è davvero un ottimo toccasana.

Nel caso di cistite lavora su due piani ben distinti:

Il Diario del Benessere Benefici Ganoderma per curare la cistite: è possibile? Rimedi Naturali  Ganoderma Lucidum ganoderma e cistite ganoderma contro la cistite
Ganoderma per curare la cistite

Come aggiunto in precedenza, gli utilizzi del ganoderma lucidum sono innumerevoli e difatti è molto utilizzato

contro raffreddore, influenza, reumatismi, artrite, sulle ferite, per regolarizzare i livelli di pressione e per curare gli inestetismi della pelle.

Possiamo affermare senza alcun dubbio che il ganoderma svolge un’azione antibatterica nel senso che, il ganoderma cura la cistite e svolge altresì,

un’azione di eliminazione diretta di batteri perché non provoca un aumento della difesa batteriologica.

Quindi per concludere al meglio queste poche righe possiamo affermare che il ganoderma per curare la cistite rappresenta una cura efficace che, a differenza degli antibiotici (come detto in precedenza), non perde di efficacia nel tempo.

Quindi, in primo luogo non permette ai batteri di aumentare la loro resistenza, in secondo luogo non ha alcun effetto collaterale sulla cistite e sull’intero organismo.

Conclusioni a riguardo

Se utilizzate il ganoderma per curare la cistite e non scompare è d’obbligo recarsi dal proprio medico in modo tale da non andare incontro ad aggravamenti

ed in attesa dei risultati delle analisi che vi prescriverà il vostro medico curante chiedete se è il caso di assumere un antinfiammatorio.

Attenetevi sempre ai consigli del vostro medico di fiducia.

Il Diario del Benessere foto-cresh Ganoderma per curare la cistite: è possibile? Rimedi Naturali  Ganoderma Lucidum ganoderma e cistite ganoderma contro la cistite