Tempo di lettura stimato: 3 Minuti

Il ganoderma lucidum contro le emorroidi risulta essere un eccellente rimedio naturale per lenire quel fastidio che accomuna più del 50% degli adulti, indipendentemente dal sesso.

Vediamo subito nella praticità in che modo agisce il ganoderma contro la sindrome emorroidaria.

Funziona il ganoderma lucidum o reishi contro le emorroidi?

Il ganoderma o reishi, come detto in altri articoli, ma lo ripeterò in ogni dove, è un fungo dalle origini millenarie

che possiede più di 200/400 principi attivi che collaborano in sinergia donando a coloro che ne fanno uso un corpo perfetto, ed una vita più longeva.

Difatti, in alcuni paesi orientali è definito come il fungo dell’immortalità date le sue caratteristiche e proprietà.

Sì, ma cosa c’entra il ganoderma lucidum contro le emorroidi?

Ho scritto l’articolo per rispondere ad ogni domanda, quindi seguimi e cercherò di essere più chiaro possibile.

Il ganoderma lucidum contro le emorroidi o per meglio dire, contro la sindrome emorroidaria

agisce soprattutto all’interno del tratto anale, determinando una riduzione dell’infiammazione delle emorroidi;

così agendo migliora le funzioni intestinali.

Quindi avvalersi di ganoderma lucidum come rimedio naturale contro le emorroidi non solo risulta essere un’ottima prevenzione, date le sue proprietà di miglioramento della muscolatura intestinale che aumenta

il passaggio delle feci, ma anche per evitare stipsi e colon irritabile che, come sappiamo, sono due campanelli d’allarme per la comparsa della sindrome emorroidale e quindi di infiammazione delle emorroidi.

Il ganoderma lucidum per curare le emorroidi o quanto meno prevenirle, funziona sull’intera parete intestinale e sulle emorroidi al primo stadio perché stimola l’elasticità dei vasi sanguigni prevenendo così un prolasso intestinale e perdita di mucosa.

Infine utilizzando questo meraviglioso rimedio naturale non solo potremmo prevenire la comparsa delle emorroidi, ma possiamo al contempo, realizzare un gel capace di contrastare prurito e irritazione.

Per un effetto migliore utilizziamo anche hericium o il cordyceps militaris

Hericium, ma così anche il Cordyceps Militaris agiscono sull’intera muscolatura dell’organismo, partendo quindi dalla base e cioè, dall’ingestione di alimenti:

Le proprietà possedute dal ganoderma, dal hericium e ancora dal cordyceps migliorano le capacità di digestione,

assorbimento di nutrienti ed infine di evacuazione prevenendo stipsi e sindrome del colon irritabile,

evitando così, di riscontrare la sindrome emorroidaria.

Infine il ganoderma lucidum per curare le emorroidi risulta essere un ottimo alleato perché regolarizza e

migliora la circolazione sanguigna, evitando così i prolassi intestinali.

In che modo procedere quindi per eliminare il fastidio e ancora, in che modo utilizzarlo?

Cominciamo col dire che ho la risposta anche a questo, però ci tengo ad aggiungere una cosa importantissima che vorrei leggeste con molta attenzione:

Il ganoderma lucidum per curare le emorroidi può essere assunto per via orale quindi sotto forma di infusi, tisane, caffè, integratori alimentari, cioccolata calda e pillole.

Esistono però alcune controindicazioni che tutti dovremmo conoscere e che sono:

Il ganoderma non può essere assunto dalle donne in gravidanza, dai bambini al di sotto dei 4 anni ed ancora da coloro che sono allergici ai funghi.

Se fate parte di questa categoria sconsiglio di utilizzarlo, ma vediamo comunque in che modo realizzare una crema.

Crema ganoderma ed olio di geranio

Il Diario del Benessere Lozione Ganoderma lucidum contro le emorroidi Rimedi Naturali  reishi contro le emorroidi ganoderma lucidum contro le emorroidi ganoderma ed olio di geranio contro le emorroidi ganoderma e cordyceps contro le emorroidi
Lozione contro le emorroidi

Il ganoderma per curare le emorroidi è utilissimo anche sotto forma di crema e gli ingredienti per realizzarla sono i seguenti:

  • 4 gocce di olio essenziali di geranio.

Aggiungete questi meravigliosi ingredienti in un contenitore ben pulito, mescolate per bene e massaggiate la zona interessata per tre volte al giorno.

Dopo circa una settimana, utilizzando il ganoderma contro le emorroidi il fastidio sarà passato e quindi non avrete più dolore, bruciore, prurito o sanguinamento.

Conclusione

Se dopo aver utilizzato ganoderma lucidum contro le emorroidi il fastidio non passa, sospendete il trattamento e recatevi da uno specialista che saprà sicuramente seguire il caso e consigliarvi in modo opportuno.

E mi raccomando, non trascurate il problema.

Leggi anche: Alimentazione contro le emorroidi: cosa mangiare?

I sintomi delle emorroidi: come riconoscerle

Le emorroidi interne: in che modo curarle?

Le emorroidi esterne: come curarle?

Bicarbonato contro le emorroidi: è efficace?

Emorroidi: quali potrebbero essere le cause?

L’ippocastano contro ragadi ed emorroidi

Emorroidi post parto: riconoscerle e rimedi naturali

La gravidanza e le emorroidi: cause e rimedi naturali

Aloe vera per curare le emorroidi

Stitichezza: perché è più diffusa tra le donne? In che modo debellarla?

Il Diario del Benessere foto-cresh Ganoderma lucidum contro le emorroidi Rimedi Naturali  reishi contro le emorroidi ganoderma lucidum contro le emorroidi ganoderma ed olio di geranio contro le emorroidi ganoderma e cordyceps contro le emorroidi