Tempo di lettura stimato: 3 Minuti

La dieta dello yogurt è un regime mono alimentare dimagrante che permette di perdere 3 chili in circa 5-7 giorni

La dieta dello yogurt, fa parte delle diete lampo e prevede il consumo di pochi alimenti. 

Ci tengo a precisare però, che lo yogurt, come sappiamo, è un alimento ricco di nutrienti essenziali, ma qualunque cibo, non accompagnato ad altri, non può mantenere per lungo tempo l’organismo attivo e in salute

Continuando, cerchiamo di capire i benefici e le controindicazioni della dieta dello yogurt. 

“Benefici” dieta dello yogurt 

I benefici della dieta dello yogurt, sempreché siano reali, sono esclusivamente di tipo estetico

Come aggiunto in precedenza, lo yogurt è un alimento che offre innumerevoli benefici all’organismo.  

Elenchiamo alcuni dei benefici sostanziali apportati dal consumo di yogurt: 

Equilibrare la flora intestinale; 

Favorire la disintossicazione da tossine

Rafforzamento del sistema immunitario

Utile per prevenire l’osteoporosi

Miglioramento dell’aspetto cutaneo

Come ripetuto già, lo yogurt offre innumerevoli benefici all’organismo, ma è importantissimo ricordare che, è sconsigliato introdurre all’interno di una dieta o di un regime alimentare dimagrante un unico alimento o pochi. 

Il motivo di cui sopra è presto spiegato: seguimi! 

Squilibrio nutrizionale e controindicazioni dieta  

Gli squilibri nutrizionali della dieta dello yogurt sono palesi e concreti. 

Difatti, la dieta dello yogurt è un regime alimentare che non apporta in quantità sufficienti i nutrienti essenziali quali: carboidrati, lipidisali minerali, ferro, vitamine come quelle del gruppo E, K, e C, giusto per citarne qualcuna. 

Appurato, quindi, la mancanza di nutrienti essenziali, continuiamo aggiungendo che, se protratta per troppi giorni, la dieta dello yogurt potrebbe compromettere seriamente lo stato di salute, soprattutto se chi la segue pratica attività fisica o soffre di pressione bassa. 

La dieta dello yogurt, inoltre, è sconsigliata alle donne in gravidanza e per chi allatta perché, nel primo caso, la dieta dello yogurt causerebbe problemi al nascituro; nel secondo caso, perché carente dei nutrienti essenziali. 

Infine, la carenza di ferro, acido folico, cobalamina e nutrienti essenziali peggiora o, nei casi più estremi, favorisce il rischio di anemia

Da quello che stiamo capendo, quindi, sul piano alimentare-nutrizionale questo tipo di  dieta è altamente sconsigliata. 

Per quanto riguarda, invece, le controindicazioni, cominciamo con il dire che ha una durata massima di 5-7 giorni e la dieta dovrebbe facilitare la perdita di peso fino a 3 kg. 

Per conto mio, come detto la perdita di peso fino a 3 kg è semplicemente una conseguenza di smaltimento dei liquidi

Infine, questo regime alimentare è sconsigliato a causa dell’effetto inverso: i chili persi nei giorni di dieta dello yogurt si riprendono con molta facilità una volta che non la seguiamo più. 

Credo che qualcuno si sia ricreduto sull’efficacia, tuttavia vediamo insieme uno schema “tipo” di dieta dello yogurt: 

Giorno 1:  

Appena svegli sorseggiare un bicchiere di acqua a temperatura ambiente. 

Colazione: 250 ml di tea e 300 grammi di yogurt magro.

Pranzo: 300 ml di brodo, 250 grammi di yogurt magro.

Spuntino: 250 grammi di yogurt e un frutto a scelta.

Cena: un minestrone di verdure e ortaggi e 300 grammi di yogurt.

Spuntino: prima di andare a dormire 2 noci e una tazza di camomilla.

 Giorno 2:  

Appena svegli sorseggiare un bicchiere d’acqua naturale. 

Colazionetea amaro, 300 grammi di yogurt e qualche cucchiaio di cereali. 

Pranzo: brodo, 300 grammi di yogurt e un frutto a scelta. 

Spuntino250/300 grammi di yogurt, una tazza di tea amaro e un frutto a scelta. 

Cena: 150/200 grammi di pesce, insalata con poco olio, spremuta di arance e un panino integrale. 

Prima di coricarsi: camomilla senza zucchero e della frutta secca meglio se 3 pezzi. 

Giorno 3:   

Pranzo: 50 grammi di riso integrale, una porzione media di insalata e uno yogurt intero da 250 grammi; 

Cena: 100 grammi di filetto di merluzzo cotto al vapore, con un finocchio crudo. 

Come spuntino e colazione, ripetiamo i menù o del primo o del secondo giorno.  

Giorno 4: 

Pranzo: cerchiamo di consumare un piatto di insalata e uno yogurt da 250 grammi. 

Cena: 100 grammi di cavolfiore e uno yogurt da 250 grammi. 

Stessa cosa per la colazione e gli spuntini. 

Giorno 5 : 

Manteniamoci sulle linee guida del 2 giorno

Visto e considerato che la dieta dello yogurt non sia né salutare, e tantomeno benefica, come possiamo introdurre lo yogurt nella dieta di tutti i giorni? 

In che modo mangiare lo yogurt? 

È meglio soffermarsi sulle proprietà nutrizionali dello yogurt scremato o parzialmente scremato consumato come spuntino o a colazione

La razione giornaliera raccomandata, sempre se non consumiamo latte è di 250-450 grammi al giorno. 

Infine, meglio se prima di seguire una dieta ne parliate con uno specialista del settore che saprà sicuramente consigliare la dieta più adatta a voi, piuttosto che la dieta dello yogurt. 

Clicca sui link e leggi anche: La Dieta delle 72 ore: perdere due kg, è possibile?

Dieta plank: dimagrire e controindicazioni

La frutta secca: come mangiarla?

Frutta secca: quali sono le sue proprietà?

Cornetti allo yogurt dietetici e proteici

Pizzette allo yogurt magro senza lievitazione

Photo of: Foto di Anastasia Zhenina da Pixabay

Il Diario del Benessere foto-cresh Dieta dello yogurt: i benefici e le sue controindicazioni Dieta  salute Dieta dello yogurt dieta controindicazioni dieta benefici