Tempo di lettura stimato: 2 Minuti

Il dentifricio al carbone attivo, da qualche anno è utilizzato da un numero sempre più elevato di persone, ma è davvero così utile ed efficace?

Il carbone attivo, come ben sapete, è molto utilizzato, difatti, trova largo impiego in ambito dermatologico per la cura dell’acne, ma viene altresì, utilizzato contro il gonfiore addominale e per la salute dei denti.

Che dire, è davvero utile oppure è una moda passeggera che fra qualche tempo andrà a scomparire? E soprattutto, quali sono i suoi impieghi più efficaci?

Cos’è il carbone vegetale?

Conosciuto come carbone naturale attivo, il carbone vegetale, lo si trova in farmacie, erboristerie, in supermercati ed on-line.

Si tratta di una polvere nera che, di solito, è impiegata per combattere il gonfiore addominale, una cattiva digestione, il meteorismo e avvelenamento da alcune sostanze. [..]

Grazie alla sua proprietà adsorbente, è utilizzato per lo più contro l’avvelenamento da alcune sostanze tossiche.

Ciò nonostante è un prodotto su cui bisogna prestare la giusta attenzione, quindi, prima di utilizzarlo, sarebbe importante quanto meno parlarne con uno specialista.

Dentifricio al carbone attivo

Affermare che il dentifricio al carbone attivo non funzioni equivale ad affermare il falso.

Il dentifricio al carbone attivo che costa leggermente in più rispetto a quello normale e richiede un’attenzione maggiore durante l’utilizzo, funziona in maniera eccellente.

Come detto poco fa, il dentifricio al carbone attivo funziona, ma bisogna stare attenti quando lo si utilizza perché bisogna non ingerirlo, per nessuno motivo.

In circa venti giorni di utilizzo è possibile:

  1. Godere di un sorriso più sano e bello;

2. Una minore placca batterica;

3. Gengive meno infiammate;

4. Denti più bianchi.

Sembra quindi, che l’utilizzo del dentifricio al carbone attivo sia benefico per la salute dei denti.

Personalmente ho utilizzato il dentifricio al carbone vegetale e posso testimoniare che i benefici descritti sono reali, inoltre, durante la fase di lavaggio si avvertono sensazioni di freschezza,

di maggiore pulizia di denti e gengive e, cosa non meno importante non fa schiuma, pertanto eviterete di sporcarvi durante il lavaggio (a me capitava spessissimo!).

Inoltre, da ex fumatore quale sono, devo dire che, grazie al dentifricio al carbone attivo, sono riuscito ad eliminare, con il tempo, il nero che si forma fra i denti di tutti i fumatori.

Quindi perché non utilizzarlo e provare gli effetti benefici del dentifricio al carbone attivo?

È così diverso dal dentifricio normale

Come aggiunto in precedenza, è diverso dai normali dentifrici perché, non produce schiuma, non brucia la bocca e soprattutto dona un alito fresco e pulito.

Il mio consiglio è quindi, quello di alternarlo al “comune” dentifricio.

In ogni caso, chiedi sempre consiglio al tuo dentista di fiducia.

Leggi anche: Solette al carbone attivo: sono davvero così efficaci?

La radice di Araak: spazzolino naturale contro placca, carie e alito cattivo

Sbiancare i denti: i rimedi naturali per un sorriso più sano

Il Diario del Benessere foto-cresh Dentifricio al carbone attivo: è davvero così utile? Rimedi Naturali  spazzolare i denti per prevenire le carie dentifricio al carbone vegetale dentifricio al carbone attivo denti bianchi