Tempo di lettura stimato: 3 Minuti
Il Diario del Benessere Crostata-di-frutta-1024x768 Crostata fruttata: ricetta light Ricette  Preparazione dietetico crostata di frutta Cotturacrostata
Crostata fruttata immagine 1

La crostata fruttata o semplicemente crostata alla frutta, risulta essere ideale da gustare in ogni occasione; può essere, ad esempio, servita come dolce domenicale, come spuntino, per festeggiare cerimonie oppure per fare bella figura con la persona che vogliamo conquistare, per dirla tutta

La crostata fruttata, rispetto a quella al cioccolato, risulta essere molto più leggera e soprattutto molto più salutare poiché gli ingredienti alla base risultano essere genuini.

Meglio ricordare che in base alle nostre esigenze possiamo decidere di decorarla con la frutta di stagione o semplicemente con la frutta che più ci piace; vediamo gli ingredienti che ci permetteranno di gustare al meglio una crostata fruttata.

Ingredienti :

Il Diario del Benessere Crostata-di-frutta-ingredienti Crostata fruttata: ricetta light Ricette  Preparazione dietetico crostata di frutta Cotturacrostata
Crostata fruttata immagine 2

Gli ingredienti che verranno elencati, andranno bene per una teglia di circa 22 cm, poi in base alle vostre particolari esigenze potrete munirvi di teglie più grandi o in alternativa più piccole, prestando attenzione alle dosi da aumentare o diminuire.

Innanzitutto dobbiamo preparare la pasta frolla, nulla di più semplice:

  • 2 tuorli;
  • 200 grammi di farina, meglio se 00;
  • 1 bustina di vaniglia;
  • 130 grammi di burro

Ingredienti crema pasticcera;

  • Scorza di limone: uno intero oppure metà;
  • 3 tuorli;
  • 350 ml di latte;
  • 30 grammi di amido di mais oppure di riso
  • 15 grammi di farina 00.

Copertura crostata:

  • 2 kiwi;
  • 30 grammi di mirtilli;
  • 30 grammi di ciliegie;
  • 1 mandarino intero;
  • 10/15 grammi di miele fuso.
  • Per le decorazioni, date sfogo alla vostra fantasia.

Preparazione crostata fruttata:

Nulla di più semplice: muniamoci di un recipiente abbastanza grande e di un mixer, ed aggiungiamo: farina, zucchero, bustina di vaniglia, burro tagliato a piccoli pezzetti. A questo punto frulliamo e, dopo che il burro sarà miscelato con gli ingredienti appena descritti, aggiungiamo le uova.

Continuiamo a frullare sino a che il composto presente all’interno del recipiente non risulti ridotto in briciole.

A questo punto l’impasto sarà pronto: inutile continuare a mixare, non faremo altro che riscaldare troppo l’impasto; mettiamolo quindi su una superficie piana (preferibilmente un tavolo) sul quale aggiungeremo un pizzico di farina, in modo da evitare che l’impasto rimanga attaccato. Impastiamo per qualche minuto a mano o per meglio dire fino a che il tutto non sarà omogeneo.

A questo punto l’impasto sarà pronto, avvolgiamolo con un po’ di pellicola, posizioniamolo all’interno del recipiente e lasciamolo riposare per una quarantina di minuti.

Preparazione crema:

Il tempo d’attesa va rispettato e quindi per ammortizzare i tempi di preparazione prepariamo la crema: prendiamo un pentolino non troppo grande e versiamo il latte, la scorza di limone e cominciamo a riscaldare a fuoco lento per circa otto minuti, dopodiché prendiamo una ciotola e cominciamo ad amalgamare lo zucchero con i tuorli, miscelando il tutto rapidamente, aggiungendo poco alla volta l’amido e la farina.

Una volta trascorsi gli otto minuti, il latte avrà raggiunto il bollore, quindi, a questo punto, versiamo poco alla volta il latte nel composto preparato, quindi nei tuorli e misceliamo velocemente. Quando il tutto sarà ben amalgamato, posizioniamolo nuovamente sul fuoco lento, lasciando che si addensi mescolando continuamente fino a che non diventi densa. Una volta fatto ciò attendiamo che si raffreddi.

Cottura:

A questo punto prendiamo la pasta frolla (precedentemente lasciata riposare in frigo), stendiamola su di una superficie infarinata, lavoriamola col mattarello dandogli la forma della teglia che utilizzeremo.

Facciamo aderire bene la pasta alla tortiera, bucherellando leggermente per evitare che si creino bolle, copriamola con un leggero strato di carta da forno e facciamola cuocere per 30 minuti, in un forno precedentemente riscaldato alla temperatura di 170 gradi, se ventilato 160 gradi per circa 25 minuti, naturalmente le cotture sono diverse da forno a forno, ma è bene ricordare che appena avrà preso il suo colore e si sarà asciugata sarà pronta. Dopodiché lasciamola raffreddare.

A questo punto prendiamo la crema, agitandola per qualche minuto e versiamola sul fondo della crostata, livellandola mano a mano.

Dedichiamoci a questo punto al taglio della frutta, (dopo averla lavata e disinfettata).

Non è importante la posizione della frutta: ognuno può dare sfogo alla propria fantasia, tuttavia un suggerimento che posso darvi (è quello che faccio io quando la preparo!) è di cominciare dalla più grande, completando al centro con i frutti più piccoli.

Dopo aver decorato con la frutta, aggiungiamo un po’ di miele fuso sulla superficie così da donarle un po’ di “lucentezza”, posizioniamola per almeno un paio di ore nel frigo.

Fatto ciò, Buon appetito!

Raccomandazione:

Per chi segue un regime ipocalorico (dieta) e non vuole rinunciare ad uno spuntino goloso, consiglio di assumere porzioni ridotte e di attenersi alle quantità previste dal proprio schema alimentare, tenendo presente che, la crostata fruttata, possiede circa 450 calorie per porzione.

Il Diario del Benessere foto-cresh Crostata fruttata: ricetta light Ricette  Preparazione dietetico crostata di frutta Cotturacrostata