Tempo di lettura stimato: 5 Minuti

I dolori di pancia o comunemente identificati come dolori addominali sono alquanto fastidiosi e coinvolgono il basso ventre: la parte dell’addome che racchiude l’intestino, fino a propagarsi alla bocca dello stomaco.

L’origine dei dolori di pancia, così come la loro durata dipendono da vari fattori, tuttavia i dolori addominali più frequenti possono essere sia di natura alimentare e derivare dunque da cattive abitudini alimentari

(ad esempio esagerare a tavola!), sia di natura ormonale ed insorgere in corrispondenza del ciclo mestruale, sia di natura psicologica e quindi essere causati da ansia, stress.

La durata dei dolori di pancia, invece può variare da poche ore ad alcuni giorni, ma facciamo un po’ chiarezza!

Quali sono i dolori di pancia o addominali più frequenti?

Uno dei più frequenti dolori di pancia, è quello da diarrea, causato dall’alterazione della flora batterica e dalla consistenza liquida o semiliquida delle feci che transitano all’interno dell’intestino.

La consistenza liquida delle feci è un problema intestinale che può avere origine sia da cause psicologiche, fisiche e addirittura alimentari.

Di solito dura pochi giorni, circa due, per poi scomparire senza particolari attenzioni e trattamenti specifici, tuttavia durante i dolori di pancia da diarrea è bene adottare qualche accorgimento, come:

  • Contro i dolori di pancia sarebbe buona norma: assumere tea e tisane con succo di limone, o in alternativa, una radice di liquirizia per le loro proprietà lenitive e disinfettanti.
  • Prepararsi un bel decotto di foglie di alloro con una spruzzata di succo di limone e giusto un pizzico di miele per trovare sollievo immediato.
  • I dolori di pancia, come emerso da alcuni studi si combattono: prediligendo un’alimentazione a base di patate bollite, carote, petto di pollo, tacchino e finocchi.
  • Preferire il riso alla pasta grazie alle sue  proprietà disinfettante.
  • Durante i dolori di pancia è inoltre consigliabile bere molta acqua, almeno 2l, per reidratare il corpo e per depurare l’intestino.

    E’ consigliabile berla a temperatura ambiente e a piccoli sorsi.
  • Essere tranquilli e rilassati in quanto la tranquillità  permette il rilascio di endorfine e serotonina che contrastano i dolori addominali.

Sai che: l’amido presente nel riso fa in modo che le feci diventino più solide poiché, come tutti sappiamo, ha un forte potere addensante e di conseguenza eliminerete il fastidio quasi immediatamente.

Mal di pancia da stipsi (stitichezza)

Qualcuno starà pensando: “è una vita che ci soffro e non so più che rimedi provare”.

Amico mio ti capisco, di rado anche io ne sono stato vittima, però se c’è una cosa che ho imparato è che piano piano e con la giusta accortezza, il fastidio tenderà ad affievolirsi fino a scomparire del tutto.

Quando soffriamo di dolori di pancia da stipsi, il nostro addome appare più teso e i dolori sono quasi lancinanti, invalidando l’intera giornata.

Cosa causa la stipsi? Beh! In parole povere, possiamo dire che quando i residui alimentari ristagnano a lungo nel colon tendono a seccarsi e ad indurirsi, provocando fastidi come la difficoltà ad evacuare.

Sai che: può essere generata anche da una forte reazione emotiva?

E’ ormai risaputo che l’intestino è in stretto collegamento con la parte del cervello che controlla le emozioni:

Cosa fare quindi se la stipsi ci “colpisce”?

  • Bere molti liquidi: meglio tre litri (di acqua) a temperatura ambiente e non fredda di frigorifero.

Sai che: una vita sedentaria, lo stress e le cattivi abitudini alimentari possono bloccare le funzionalità dell’intestino?

  • Olio extravergine d’oliva: 3/4 cucchiai d’olio aiutano a mantenere le feci morbide e risultano altresì, un ottimo rimedio contro la secchezza intestinale perché tende ad oleare le pareti intestinali favorendo l’evacuazione.
  • Prediligere un’alimentazione ricca di fibre: mangiare fagioli, lenticchie, ceci e zucchine favorisce una migliore evacuazione delle feci.

In alternativa:

Procurarsi una borsa dell’acqua calda e posizionarla sull’addome: l’acqua calda distende i muscoli e placa i dolori.

Infuso di salvia che ha un alto potere calmante.

Dolori di pancia da ciclo:

Circa ogni 28 giorni, durante la fase mestruale, è possibile che si avvertano dolori di pancia pelvici di natura più o meno intensa che si possono manifestare anche sotto forma di crampi.

In questi casi è possibile lenire il fastidio prediligendo un’alimentazione sana piuttosto che cibi spazzatura, distendersi al caldo ed evitare di affaticarsi.

Sai che: la depressione, l’ansia e lo stress accentuano la tensione addominale?

Esistono delle regole di natura comportamentale durante i dolori? Come comportarsi?

La prima cosa da fare, per trovare una soluzione ai dolori di pancia è capire la natura del fastidio: da cosa dipende.

Pertanto se i dolori di pancia dipendono da un’intolleranza alimentare, il primo passo è quello di fare dei test di intolleranza alimentare;

se ad esempio dipende da una forte intolleranza al lattosio, il rimedio principale sarà quello di eliminare tale alimento dalla propria dieta.

In caso di celiachia invece, l’unica soluzione ovvia è seguire una dieta senza glutine, la cosiddetta gluten free.

Il Diario del Benessere Comportamenti-1024x576 Cosa fare per eliminare i dolori di pancia Rimedi Naturali  rimedi naturali contro i dolori di pancia dolori di pancia da stipsi dolori di pancia da diarrea dolori di pancia da ciclo dolori di pancia dolori addominali alimentazione contro i dolori di pancia
Eliminare i dolori di pancia

Bere liquidi caldi, non freddi di frigorifero e ricordate di sorseggiare.

Prediligere alimenti come frutta e verdura, in quanto ricca di vitamine ed antiossidanti naturali.

Assumere yogurt con fermenti lattici per rafforzare le difese immunitarie ed evitare problemi come la diarrea o la stipsi.

Lo stress agisce negativamente sull’intero organismo

Diminuire lo stress, diminuire le tensioni e i dispiaceri quotidiani costituisce un ottimo rimedio per prevenire dolori di pancia o dolori addominali.

Sai che: mentre si dorme, la posizione rannicchiata, con le ginocchia raccolte al petto sembra costituire un rimedio contro i dolori di pancia?

Quali sono le abitudini da evitare?

Per evitare l’insorgere dei dolori di pancia o dolori addominali, è bene evitare o diminuire il consumo di alimenti di difficile digestione come le fritture, alimenti ricchi di grassi e cibo spazzatura.

Bere acqua o bibite ghiacciate

Arance e pomodori sono due alimenti che in caso di dolori di pancia dovrebbero essere eliminati del tutto o, se assunti, occhio alle quantità!

Evitare l’abuso o addirittura l’assunzione di alcolici, caffeina e bevande gassate zuccherate.

Limitare al massimo il consumo di alimenti che possono indurre alla formazioni di gas intestinali

(legumi o alimenti con troppe fibre), soprattutto per coloro che soffrono di bruciori di stomaco e colon irritabile.

Latte e prodotti caseari: da evitare il consumo di latte e derivati costituisce un ottimo rimedio per alleviare o addirittura contrastare i dolori di pancia

Sai che: dormire a pancia all’insù favorisce l’insorgere di dolori addominali?

Indossare abiti stretti, tale abitudine può essere causa di dolori di pancia, quindi preferite un abbigliamento più comodo.

Conclusione e raccomandazione

I dolori di pancia sono sempre causati da un’irregolarità dell’intestino e dalla proliferazione della flora batterica che vive al suo interno.

Se i dolori di pancia persistono per più di cinque giorni è bene contattare

il vostro medico di fiducia che saprà sicuramente darvi più direttive, prescrivendovi dei medicinali o dei fermenti lattici.

Leggi anche: Stitichezza: perché è più diffusa tra le donne? In che modo debellarla?

Il Diario del Benessere foto-cresh Cosa fare per eliminare i dolori di pancia Rimedi Naturali  rimedi naturali contro i dolori di pancia dolori di pancia da stipsi dolori di pancia da diarrea dolori di pancia da ciclo dolori di pancia dolori addominali alimentazione contro i dolori di pancia