Tempo di lettura stimato: 3 Minuti

A chi non è mai capitato di fare lo sciacquone e ritrovarsi con l’acqua in superficie?

A questo punto sorge la domanda: come sturare un wc otturato?

La risposta è alquanto scontata: nessuno! Diciamo, quindi, che almeno una volta, è capitato a tutti.

Allora la domanda che sorge spontanea è: esistono dei rimedi semplici e veloci che ci “obbligano” a ricorrere all’aiuto di un idraulico solo in casi estremi?

Ho scritto l’articolo proprio per cercare quanto meno di fare un po’ di chiarezza a riguardo, proponendovi soluzioni che evitano l’utilizzo di prodotti chimici e industriali per sturare il wc.

Prenditi qualche minuto ed impareremo insieme come sturare un wc con alcuni rimedi utili, ma soprattutto veloci e poco dispendiosi.

Come sturare un wc otturato?

In questo articolo proverò a fornirti soluzioni “fai da te” che ti permetteranno di capire come sturare un wc intasato senza l’aiuto di un idraulico.

I rimedi che voglio condividere con voi per sturare il wc non prevedono l’utilizzo di prodotti chimici aggressivi: dannosi per la nostra salute.

Dunque, ritornando al fulcro del discorso, cerchiamo di capire come sturare il wc:

il primo rimedio per sturare il wc è quello di non tirare lo scarico per qualche ora in modo tale che,

la carta o le salviettine che si trovano nelle tubature, si ammorbidiscano e fluiscano meglio all’interno delle tubature.

Un consiglio che mi preme di dare è quello di evitare di utilizzare troppa carta igienica o salviettine.

Altro rimedio semplice e veloce su come sturare il wc è quello di utilizzare l’acqua calda procedendo in questo modo:

per prima cosa, togliete l’acqua in eccesso aiutandovi con alcuni contenitori; poi versate, all’interno del water, alcuni secchi di acqua bollente ed infine tirate lo sciacquone.

Altro rimedio per sturare il wc, che credo conosciate un po’ tutti, prevede l’utilizzo di sale grosso, acqua e bicarbonato.

Dopo aver eliminato l’acqua in eccesso dal water, versate nel wc due bicchieri di sale grosso, due di bicarbonato e dell’acqua bollente;

dopodiché tirate lo sciacquone.

Con questo rimedio, in circa quindici minuti il water sarà sturato e voi sarete più soddisfatti.

Bicarbonato, aceto  di alcol e bibite gassate

Come detto in un precedente articolo su come sturare il lavandino, aceto e bicarbonato creano una reazione chimica effervescente capace di eliminare gli ingorghi nelle tubature.

Leggi anche: Sturare il lavandino: 11 rimedi naturali

Dopo aver eliminato l’acqua in eccesso, non dovrete fare altro che versare, all’interno del water, un bicchiere di bicarbonato, tre tazze di aceto e due litri di acqua bollente.

L’acqua bollente arriverà in profondità ed eliminerà gli ingorghi creatisi nel wc.

Fatto ciò, attendete circa dieci minuti e tirate lo scarico.

Un altro rimedio super veloce per sturare il wc è quello di utilizzare la coca cola o l’aranciata.

L’aranciata, la coca cola o qualsiasi altra bevanda gassata, possiede, come sappiamo, un potere corrosivo che le rende utili anche per eliminare le incrostazioni (non oso immaginare come riducano lo stomaco).

In caso di wc otturato, occorre realizzare una miscela utilizzando:

circa 300 grammi di sale grosso, un bicchiere di bicarbonato di sodio ed un bicchiere di coca-cola oppure di aranciata.

Misceliamo gli ingredienti in una bottiglia, versiamo all’interno del water e lasciamo agire per un’ora circa;

dopodiché tiriamo lo sciacquone.

Acido citrico, bicarbonato e soda da bucato: sono utili?

Acido citrico e bicarbonato: la reazione di questi semplici ingredienti è la stessa dell’aceto.

Basta versare un bicchiere di acido citrico e un bicchiere di bicarbonato nel wc, versate poi  una pentola di acqua bollente e lasciate agire per una decina di minuti;

poi tirate lo sciacquone.

Soda da bucato: la soda da bucato è molto utile anche per prevenire la formazione di ingorghi.

La soda da bucato è reperibile in commercio e fra i suoi tanti utilizzi vi è quello di sturare il wc e prevenire le otturazioni.

In alternativa, per sturare un wc, potremmo anche utilizzare uno sturalavandini di gomma: meglio se avete quello per wc che ha una flangia progettata appositamente per adeguarsi al fondo del wc.

Prima di utilizzare questo favoloso strumento, vi consiglio di versare dell’acqua calda nel wc, in modo da permettere alla gomma di adattarsi meglio alla superficie.

Esercitare poi, una pressione verso il basso e tirare verso l’alto:

ripetere l’operazione per cinque/sei volte o comunque, fino a che lo scarico non risulta del tutto libero.

Infine, versate un secchio di acqua bollente nel wc.

Nel caso non possedeste lo sturalavandini per wc, provate con uno per lavelli oppure potete utilizzare una gruccia, magari rivestita con un panno per evitare di graffiare la porcellana, e procedere con movimenti, dapprima dal basso verso l’alto, poi da destra verso sinistra.

Conclusione

Se i rimedi appena descritti non dovrebbero risultare utili per sturare il wc, vi consiglio di contattare un buon idraulico che, con adeguati strumenti ed agenti chimici, risolverà il problema in pochissimo tempo.

Il Diario del Benessere foto-cresh Come sturare un wc otturato: alcuni rimedi utili Rimedi Naturali  rimedi naturali per sturare il wc come sturare un wc con la soda da bucato come sturare un wc con l'aceto come sturare un wc con il bicarbonato come sturare un wc con bibite gassate come sturare un wc