Tempo di lettura stimato: 3 Minuti

Come pulire la lavastoviglie? È una domanda che si pone la maggior parte delle donne, vero?

L’idea di un articolo su come pulire la lavastoviglie mi venne una sera, parlando con la mia dolce metà.

Tutto d’un tratto, cominciammo a parlare della pulizia degli elettrodomestici come la lavatrice, i vari fornelli e poi spostammo il discorso su come pulire la lavastoviglie.

Mi raccontò, poiché ne possiede una, dei rimedi semplici e veloci per detergere ed igienizzare la lavastoviglie.

Adesso non perdiamoci troppo in chiacchiere però, e cerchiamo di capire come pulire la lavastoviglie.

Perché detergere la lavastoviglie?

Come detto poco fa, la lavastoviglie è un elettrodomestico  presente nelle case di milioni di persone difatti, per le donne lavoratrici e per le famiglie numerose rappresenta una manna dal cielo.

Chi la possiede, dunque, tende a farne un uso smodato: lavare montagne di piatti e pentole a mano non è divertente e la mia metà me lo conferma!

Pertanto, manutenzione e pulire la lavastoviglie, divengono indispensabili onde evitare guasti e cattivi odori.

A tal proposito, è importante sapere, ma credo lo sappiate già, che nei supermercati sono presenti alcuni prodotti industriali che non sempre risultano essere utili per pulire la lavastoviglie.

I prodotti chimici, oltre a produrre un impatto ambientale molto dannoso, costano anche molto, in alcuni casi.

A tal proposito bisogna sapere che esistono dei fantastici prodotti naturali per pulire la lavastoviglie, meno aggressivi, in grado di detergere a fondo, salvaguardando anche la struttura dell’intero elettrodomestico!

Dopo questa piccola parentesi, vediamo insieme come detergere e pulire la lavastoviglie utilizzando detergenti “naturali”.

Come pulire la lavastoviglie esternamente e internamente?

Il Diario del Benessere Prodotti Come pulire la lavastoviglie in modo veloce? Fitness&Wellness  pulire la lavastoviglie come pulire la lavastoviglie bicarbonato aceto bianco
Come pulire la lavastoviglie

Per una corretta manutenzione è necessario pulire la lavastoviglie.

Per una pulizia esterna è sufficiente munirsi di un panno umido ed eliminare eventuali aloni.

Mentre per una pulizia interna, invece occorre più di tempo e un po’ di attenzione nella scelta dei prodotti da utilizzare.

Difatti, sebbene, come accennato in precedenza, esistano appositi prodotti per la detersione di stoviglie, io vi consiglio sempre di optare per soluzioni naturali.

Un prodotto “naturale” che tendo sempre a consigliare, per le sue proprietà detergenti e disinfettanti è l’aceto bianco.

L’aceto è quindi, un ottimo prodotto per pulire a fondo la lavastoviglie: è utile per eliminare gli odori e le eventuali formazioni di calcare.

Ma come utilizzarlo? Per una pulizia rapida, basta prendere un panno umido, versarci sopra qualche goccia di aceto bianco, pulire le parti “incrostate” e sciacquare con acqua fresca.

Per una pulizia più profonda, invece, occorre munirsi di 1 litro di aceto, versarlo sul fondo della lavastoviglie, azionarla impostando una temperatura alta e lasciare agire per circa 5 minuti.

Procedere, poi con un secondo risciacquo senza detergenti.

A questo punto, l’elettrodomestico risulterà pulito, senza germi e soprattutto senza il fastidioso calcare.

Bicarbonato di sodio per una pulizia generale

Un altro prodotto “naturale” consigliato per pulire la lavastoviglie è il bicarbonato di sodio.

Come l’aceto, anche il bicarbonato può essere utilizzato per la pulire la lavastoviglie.

Lo si può utilizzare aggiungendone una manciata al normale lavaggio di stoviglie,

Oppure, per una pulizia profonda, possiamo aggiungere due bicchieri di bicarbonato nella lavastoviglie vuota, azionarla e lasciar fare un lavaggio a vuoto.

Ripetere l’operazione ogni tre settimane circa.

Un altro rimedio che sembra essere utile è l’utilizzo del limone per eliminare i cattivi odori.

Identico discorso: prendere un bicchiere di limone, azionare la lavastoviglie alla massima temperatura e lasciare che agisca per circa cinque minuti.

In alternativa, il limone può essere utilizzato anche durante ogni  lavaggio di piatti e posate cosi da ridurre il rischio che si creino cattivi odori al suo interno.

Conclusione

Infine, non dimenticare di pulire filtri e guarnizioni.

È forse una delle operazioni più efficaci ed è anche molto semplice:

smontare le guarnizioni ed il filtro, lavarli sotto l’acqua corrente e con uno stuzzicadenti eliminare le parti incrostate facendo, tuttavia attenzione a non combinare guai.

È un’operazione che deve essere ripetuta all’incirca ogni settimana!

Come pulire la lavastoviglie lo abbiamo visto, quindi, da come abbiamo potuto capire è molto importante dato che, come ogni cosa, anche la lavastoviglie ha una “vita tecnica” quindi, se vogliamo viva di più, dobbiamo prendercene cura.

Leggi anche: Pulire il forno con rimedi naturali semplici e veloci

Eliminare l’umidità con 4 semplici rimedi

Lavatrice: come sfruttarla al meglio?

Come sturare un wc otturato: alcuni rimedi utili

Sturare il lavandino: 11 rimedi naturali

E’ possibile stare al fresco senza aria condizionata?

Il bicarbonato per disinfettare frutta e verdura

L’acqua del rubinetto si può bere oppure è dannosa?

Acqua di cottura: in che modo utilizzarla per non sprecarla?

Eliminare le macchie con le bucce di limone, è davvero possibile?

Il Diario del Benessere foto-cresh Come pulire la lavastoviglie in modo veloce? Fitness&Wellness  pulire la lavastoviglie come pulire la lavastoviglie bicarbonato aceto bianco