Tempo di lettura stimato: 3 Minuti

Emergenza sanitaria: dieci consigli pratici su come recarsi in totale tranquillità e sicurezza ad acquistare i beni di prima necessità.

In questo periodo di emergenza sanitaria, stress ed ansia che purtroppo stiamo vivendo in prima persona, recarsi ai supermercati è diventato quasi un incubo.

Si ha una costante paura di essere contagiati. E’ possibile recarsi al supermercato senza temere il contagio?

Cercheremo di essere quanto più sintetici è possibile fornendovi alcuni semplici consigli, che vi invitiamo a seguire durante quest’emergenza sanitaria, e non solo.

Vediamo insieme i “dieci comandamenti” da rispettare per una spesa sicura e superare l’emergenza sanitaria

  • Emergenza sanitaria: munirsi di mascherine e guanti monouso:

    uscire di casa con guanti e mascherine è molto importante per evitare qualsiasi tipo di contagio;

    sarebbe una buona abitudine farlo sempre (come accade in alcuni stati esteri). In questo momento, tuttavia è indispensabile!

    Se non riuscite a reperirli, non temete perché alcuni centri e supermercati si sono muniti di gel antibatterici, guanti e mascherine monouso, messi  a disposizione della clientela.

    Al di là di guanti e mascherine non meno importante è la distanza di sicurezza di almeno un metro. Ebbene sì, occorre mantenere le distanze!
  • Scrivete tutto durante l’emergenza sanitaria: prima di varcare la soglia della vostra abitazione, scrivere tutto ciò che occorre acquistare, servirà ad essere più veloci e ad evitare soste prolungate nei supermercati.
  • Emergenza sanitaria, bisogna saper scegliere: data l’emergenza sanitaria è possibile che i supermercati non riescano a far fronte a tutte le nostre richieste,

    difatti può capitare di arrivare al supermercato e non trovare alimenti che siamo soliti comperare, perché terminati.

    Pertanto, bisogna essere più elastici e flessibili durante questa emergenza sanitaria.

    se ad esempio non troviamo il pollo possiamo anche prendere il tacchino. evitando così di rincasare a “mani vuote” e dover nuovamente scendere l’indomani.
  • Igiene personale primaria per superare al meglio l’emergenza sanitaria:

    appena tornati “alla base”, ovvero a casa vostra, detergete le mani, magari con acqua calda e un disinfettante e lasciate le scarpe fuori dalla vostra abitazione (in alcuni paesi esteri lo fanno da circa mille anni):

    in questo modo evitiamo di contaminare la nostra abitazione.

    Anche dopo aver sistemato la spesa, è bene detergere nuovamente le mani perché, come già detto: l’accortezza non è mai troppa.
  • Emergenza sanitaria, pulire le superfici che andremo a toccare: alcuni studi hanno dimostrato come i carrelli contengano la maggior parte dei batteri;

    più di mille persone ne vengono a contatto e quindi è buona norma igienica pulirli magari con un gel disinfettante, possibilmente anche dopo averli utilizzati, per rispetto di chi verrà dopo di noi.

    Un po’ la regola che vige nei bagni pubblici, per dirla tutta. Poi, lavare a fondo le mani. Se non vi è possibile, utilizzate gel o salviettine detergenti.
  • Disinfettare frutta e verdura che acquistiamo: tutto quello che tocchiamo è stato, inevitabilmente toccato da altre centomila persone.

    Dunque, a prescindere dall’emergenza sanitaria, è bene detergere a fondo la frutta e la verdura che acquistiamo e che mangeremo. Detergerla magari con un po’ d’aceto.
  • Emergenza sanitaria, disinfettare le bottiglie che acquistiamo? La prevenzione è d’obbligo!

    Tuttavia non spaventarti troppo. Ad oggi non ci sono certezze circa la trasmissione del virus mediante oggetti,

    per cui lavare le bottiglie non sembra rientrare tra le cose da fare, onde evitare il  contagio.

    Al momento la cosa indispensabile da fare è, come dicono gli esperti, evitare assembramenti e mantenere la distanza di sicurezza.
  • Disinfettare alcuni oggetti personali: se siamo soliti girare con cuffiette e telefonino  è meglio disinfettarli appena si è di ritorno a casa.

    Altro dettaglio importante è: cercate di pagare con una carta per evitare il contatto di banconote. La carta non va assolutamente pulita: evitate rotture.
  • Cerchiamo di essere gentili e solidali: l’emergenza sanitaria che stiamo affrontando, purtroppo ci rende più irascibili, irritati, nervosi, tuttavia questo non ci autorizza ad essere

    meno gentili con chi incontriamo specie col personale dei supermercati che ci invita costantemente, a rispettare le regole.

    Anzi in questo clima di emergenza sanitaria un sorriso può essere di conforto.

    Pertanto concedetevi un momento per meditare, magari da soli e a casa vostra, tanto di tempo a disposizione ne avete!
  • Uscire una volta a settimana: bisogna recarsi a fare le compere di beni di prima necessità una volta a settimana per evitare di esporre e soprattutto di esporci a virus e batteri.

    E’ inutile e deleterio uscire otto volte al giorno per comperare magari ora il latte ora il pane ora la pasta, soprattutto nella situazione di emergenza sanitaria che, purtroppo stiamo vivendo.                                                                                           

Auguro un buon benessere a tutti e soprattutto vi invito a mettere in pratica questi pochi semplici consigli,

non solo in queste circostanze particolari,

ma anche quando l’emergenza sanitaria sarà conclusa.

Leggi anche Igienizzare a fondo le mani: rimedi naturali

Il bicarbonato per disinfettare frutta e verdura

Autoimmunità: cosa significa e quali sono i sintomi?

I vaccini indeboliscono il sistema immunitario?

Coronavirus, è grave l’aumento dei casi in Italia?

Stress: quattro rimedi per contrastarlo

Il Diario del Benessere foto-cresh Emergenza sanitaria: 10 consigli per fare la spesa in sicurezza Fitness&Wellness  pulire le superfici fitness e wellness fare la spesa in totale sicurezza emergenza sanitaria disinfettare la spesa