Tempo di lettura stimato: 3 Minuti

La raucedine, l’abbassamento improvviso di voce, la difficoltà ad emettere suoni vocali limpidi fino alla perdita della voce (nei casi più gravi di perdita di voce) è un disturbo patologico di carattere benigno.

Cos’è la voce? E in che modo emettiamo i suoni?

La voce è il prodotto della vibrazione di alcuni lembi tendinei, le corde vocali, presenti nella trachea al passaggio di aria.

Le corde vocali sono fasce di tessuto liscio posizionate l’una di fronte all’altra all’interno della cavità laringea: un condotto che si trova all’altezza della gola.

Svolgono principalmente funzioni:

  • Quando non articoliamo discorsi le corde vocali sono aperte in modo tale da consentire la respirazione e la deglutizione.
  • Quando articoliamo discorsi, invece, le corde vocali vibrano durante il passaggio dell’aria espirata dai polmoni. Queste vibrazioni riescono a produrre onde sonore che permangono all’interno della gola e della bocca, alcune delle strutture che permettono la modulazione del suono.
  • Il volume e il timbro di voce sono determinati dalla dimensione delle corde vocali e delle cavità risonanti. E’ il motivo per cui esistono voci diverse.

Cos’è la raucedine?

L’abbassamento di voce improvviso è solitamente connesso ad una componente infiammatoria.

La raucedine o più semplicemente voce rauca, è un disturbo legato alla tosse, alla febbre e a piccole infezioni a carico dell’apparato respiratorio: raffreddore, laringite, tracheite.

Molto raramente la raucedine costituisce un segnale per patologie più gravi: asma, bronchite, polmonite, lesioni (polipi, noduli).

La voce rauca è particolarmente diffusa nella stagione invernale, quindi nulla di cui preoccuparsi.

In che modo si cura la raucedine?

Se il fenomeno non è persistente può essere curato con alcuni rimedi naturali:

  • Miele: il miele ha proprietà lenitive ed è un ottimo rimedio contro la raucedine e la gola irritata. Aggiunto al latte caldo può essere ingerito più volte al giorno per sciogliere le parti mucose.
  • Limone, miele e tea: per contrastare naturalmente l’irritazione e la raucedine.
  • Bicarbonato: ha alcune proprietà antibatteriche che eliminano l’infezione. Fare dei gargarismi aiuta a schiarire la voce.
  • Acqua e sale: il sale, anch’esso antibatterico aiuta a curare la raucedine rendendo la voce più limpida.
  • Liquirizia: masticare liquirizia per venti minuti al giorno aiuta ad eliminare l’infiammazione, soprattutto se la raucedine è legata al fumo di sigaretta o dall’assunzione di troppo alcool.
  • Caramelle balsamiche: mangiarle permette di alleviare, anche se solo momentaneamente, il disturbo.
  • Aglio e cipolla: l’aglio e la cipolla sono considerati antibiotici e antinfiammatori naturali.

La cipolla, inoltre, è particolarmente indicata anche per preparare delle tisane dalla forte azione lenitiva e antibatterica.

Conclusione

Tuttavia, se i sintomi della raucedine persistono, è bene consultare il medico per un parere specialistico così da prevenire i disturbi alle corde vocali o altre complicazioni e soprattutto per prevenire il continuo abbassamento di voce, alquanto invalidante.

Leggi anche: La voce: rimedi naturali per schiarirla

Il Diario del Benessere foto-cresh 7 rimedi naturali per contrastare la raucedine Rimedi Naturali  rimedi naturali per contrastare la raucedine in che modo si cura la raucedine Cos'è la voce cos'è la raucedine abbassamento improvviso di voce